IRIS sas Idee & Reti per l'Impresa Sociale - Home
IRIS sas Idee & Reti per l'Impresa Sociale
Iris
:: HOME PAGE
:: CHI SIAMO
:: LE PERSONE E IL METODO
I Nostri Servizi
:: CONSULENZA
DI DIREZIONE
:: SERVIZI
SOCIALI
:: SANITA'
E SALUTE
:: RESPONSABILITA' E
COMUNICAZIONE SOCIALE
:: PRIVACY E SISTEMI INFORMATIVI
:: PROGETTAZIONE
FINANZIATA
:: AMBIENTE
E TERRITORIO



IRIS sas Idee & Reti per l'Impresa Sociale

:: HOME PAGE

Terzo settore: gli enti no profit dovranno adeguare i propri statuti entro il 3 febbraio 2019

Fino alla data di operatività del Registro unico nazionale (Runts), gli enti no profit resteranno iscritti nei rispettivi registri secondo le regole attualmente vigenti. Per poter assumere la qualifica di ente del terzo settore (Ets) però, dovranno provvedere alla modifica statutaria entro il termine.

Vi proponiamo un approfondimento sul regime transitorio della riforma del Terzo settore elaborato dal Consiglio nazionale dei dottori commercialisti (Cndcec) e dalla Fondazione nazionale commercialisti (Fnc).

Scarica qui il documento di ricerca

 

 


Anac: i controlli 2018 investono anche i servizi sociali e socio-sanitari

L'Autorità nazionale anticorruzione lancia la sua campagna di controlli per il 2018, con la direttiva programmatica sull'attività di vigilanza. Le linee di azione definite dall'Anac riguardano anzitutto l'area della trasparenza e dell'anticorruzione.
La parte più corposa della direttiva è riferita alla vigilanza sui contratti pubblici.
Per gli appalti di servizi e forniture l'Autorità prevede un quadro di controllo specifico da svilupparsi sugli affidamenti in deroga, focalizzando l'esame su alcuni servizi critici (pulizie, manutenzione, servizi socio-assistenziali e socio-sanitari).
 
Scarica qui la Direttiva Anac
 
 
 
 
 
Regione Toscana: approvati i progetti sul Dopo di Noi
 
Con Decreto del 27-03-2018 sono stati approvati i progetti finanziabili con le risorse allocate con la DGR 753/2017: reso noto anche l'elenco dei soggetti beneficiari e la ripartizione degli importi attribuiti a ciascuno.
 
 
Scarica qui il Decreto e gli Allegati A e B
 
 
 
 

5×1000 anno 2016: l’Agenzia delle Entrate rende pubbliche le liste

Rispetto all’anno precedente, l’importo complessivo del 5x1000 donato è cresciuto di circa 11 milioni, registrando una crescita delle preferenze complessive che si spostano di più verso il proprio territorio.
 
Consulta qui gli elenchi 1 di 4 , 2 di 4 , 3 di 4 , 4 di 4

 

Documenti
:: NORMATIVE ED ATTI
:: STUDI
:: SITOGRAFIA
:: BIBLIOGRAFIA
:: FOTO GALLERY
Utilita'
:: ACCREDITAMENTO SANITARIO
:: ACCREDITAMENTO SOCIALE
:: ISEE
:: EVENTI FORMATIVI
:: SCADENZE BANDI
:: ARCHIVIO NEWSLETTER
Newsletter