IRIS sas Idee & Reti per l'Impresa Sociale - Home
IRIS sas Idee & Reti per l'Impresa Sociale
Iris
:: HOME PAGE
:: CHI SIAMO
:: LE PERSONE E IL METODO
I Nostri Servizi
:: CONSULENZA
DI DIREZIONE
:: SERVIZI
SOCIALI
:: SANITA'
E SALUTE
:: RESPONSABILITA' E
COMUNICAZIONE SOCIALE
:: PRIVACY E SISTEMI INFORMATIVI
:: PROGETTAZIONE
FINANZIATA
:: AMBIENTE
E TERRITORIO



IRIS sas Idee & Reti per l'Impresa Sociale

:: HOME PAGE

SIA: al via i finanziamenti ai Comuni per migliorare la qualità dei servizi sociali e la loro capacità di lavorare in rete
Prosegue il percorso di attuazione del SIA (Sostegno per l'inclusione attiva), anche in vista del decreto che a breve amplierà la platea dei beneficiari grazie alla maggiore disponibilità di risorse (oltre 1,5 miliardi di euro per il 2017) e in considerazione dell'auspicato passaggio verso l'universalità a cui mira il Reddito di inclusione.
Con il Decreto Direttoriale n. 11 del 31 gennaio 2017 sono, infatti, stati ammessi al finanziamento i primi progetti presentati dai Comuni, coordinati a livello di Ambiti territoriali, ai sensi dell'Avviso n. 3/2016. L'obiettivo delle risorse, quasi 500 milioni di euro stanziati dal PON Inclusione solo nel primo triennio, è di rafforzare la capacità dei servizi sociali di accompagnare le famiglie operando in rete con gli altri servizi del territorio (lavoro, salute, istruzione) e di attivare partnership con i soggetti privati, soprattutto no profit, attivi negli interventi di contrasto alla povertà.
Scarica il decreto dalla sezione “Normative ed Atti” del nostro sito.
 
Agenzia delle Entrate: nuova Guida alle agevolazioni fiscali per i disabili 2017
L‘Agenzia delle Entrate, come ogni anno, ha aggiornato e pubblicato la Guida alle agevolazioni fiscali per i disabili, il compendio che riassume i benefici ottenibili dai soggetti in possesso delle certificazioni di invalidità e handicap e le relative modalità per farne richiesta. La Guida indica come accedere ai benefici e alle agevolazioni per i settori auto, casa, barriere architettoniche, assicurazioni, ausili tecnici e informatici, e altri ancora.
Scarica la Guida dalla sezione “Normative ed Atti” del nostro sito.

Regione Toscana: interventi contro la violenza di genere
La Giunta Regionale, con la delibera n. 76 del 6 febbraio, ha approvato alcuni interventi contro la violenza di genere ai sensi della legge regionale n. 67/2016. In particolare, sono state disposte le modalità di funzionamento del Comitato regionale di coordinamento sulla violenza di genere ed è stata integrata la sua composizione.
Scarica la delibera e l’allegato dalla sezione “Normative ed Atti” del nostro sito.

Regione Toscana: cronoprogramma 2017 dei bandi sui programmi comunitari
Con la decisione n. 7, votata nella seduta del 6 febbraio, la Giunta Regionale ha approvato il cronoprogramma dei bandi e delle procedure di evidenza pubblica (quali procedure negoziali e di individuazione diretta nel programma), con proiezione triennale 2017 - 2019, con cui è data attuazione ai programmi comunitari del ciclo 2014/2020.
Scarica la decisione e gli allegati dalla sezione “Normative ed Atti” del nostro sito.

Regione Toscana: relazione al Consiglio Regionale sul disagio abitativo
La Giunta Regionale, con la decisione n. 12 del 6 febbraio, ha approvato la relazione annuale da presentare al Consiglio Regionale inerente il disagio abitativo in attuazione dell'art. 3 comma 2 della L.R. 75/2012 “Misure urgenti per la riduzione del disagio abitativo e analisi attività Commissioni Territoriali per il contrasto del disagio abitativo”.
Scarica la decisione e l’allegato dalla sezione “Normative ed Atti” del nostro sito.

Regione Toscana: cronoprogramma 2017 misure GiovaniSì
La Giunta Regionale, con la decisione n. 4 del 6 febbraio, ha approvato il cronoprogramma 2017 contenente le tempistiche dei bandi regionali e delle altre procedure di evidenza pubblica a valere sui fondi regionali afferenti la progettualità 17 PRS 2016-2020 GiovaniSì.
Scarica il decreto e l’allegato dalla sezione “Normative ed Atti” del nostro sito.

5x1000 anno 2017: gli enti già iscritti negli elenchi 2016 non devono ripresentare la domanda
Il Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri del 7 luglio 2016 ha stabilito che, per il 2017, le associazioni che si erano già iscritte, nel corso del 2016 alle liste del 5 per mille non dovranno ripresentare la domanda. Entro il 31 marzo di ogni anno, a partire dal 2017, verrà pubblicato un elenco sul sito dell’Agenzia delle Entrate nel quale compaiono gli enti che, avendo presentato la domanda l’anno precedente, sono di diritto iscritti alle liste del 5 per mille.
Scarica il decreto del Presidente del Consiglio e un articolo di Non Profit Online dalla sezione “Normative ed Atti” del nostro sito.

 

Documenti
:: NORMATIVE ED ATTI
:: STUDI
:: SITOGRAFIA
:: BIBLIOGRAFIA
:: FOTO GALLERY
Utilita'
:: ACCREDITAMENTO SANITARIO
:: ACCREDITAMENTO SOCIALE
:: ISEE
:: EVENTI FORMATIVI
:: SCADENZE BANDI
:: ARCHIVIO NEWSLETTER
Newsletter