IRIS sas Idee & Reti per l'Impresa Sociale - Home
IRIS sas Idee & Reti per l'Impresa Sociale
Iris
:: HOME PAGE
:: CHI SIAMO
:: LE PERSONE E IL METODO
I Nostri Servizi
:: CONSULENZA
DI DIREZIONE
:: SERVIZI
SOCIALI
:: SANITA'
E SALUTE
:: RESPONSABILITA' E
COMUNICAZIONE SOCIALE
:: PRIVACY E SISTEMI INFORMATIVI
:: PROGETTAZIONE
FINANZIATA
:: AMBIENTE
E TERRITORIO



IRIS sas Idee & Reti per l'Impresa Sociale

:: HOME PAGE

Servizi sociali, procedure riservate per le associazioni di volontariato
La disposizione del Dlgs 117/2017 stabilisce che le amministrazioni pubbliche possono sottoscrivere con le organizzazioni di volontariato e le associazioni di promozione sociale, iscritte da almeno sei mesi nel registro unico nazionale del Terzo settore, convenzioni finalizzate allo svolgimento in favore di terzi di attività o servizi sociali di interesse generale, se più favorevoli rispetto al ricorso al mercato.
Le convenzioni possono prevedere esclusivamente il rimborso alle organizzazioni di volontariato e alle associazioni di promozione sociale delle spese effettivamente sostenute e documentate.
Il Tar Puglia – Lecce, sezione II, con la sentenza n. 2049/2019 ha chiarito l'ambito applicativo dell'articolo 56 del codice del terzo settore, evidenziando la piena legittimità delle procedure riservate indette dalle amministrazioni locali: i Comuni possono indire procedure per la realizzazione di attività o di servizi sociali di interesse generale riservate alle associazioni di volontariato e di promozione sociale.
Oltre al testo della sentenza vi suggeriamo l’articolo di Alberto Barbiero, pubblicato sul Quotidiano Enti Locali & Pa del 13 gennaio 2020.
 
Scarica qui la Sentenza e l'articolo
 
 
 
  

Spese sanitarie, visite e farmaci 2020: come pagare per le detrazioni                
Dal 2020 la detrazione fiscale delle spese mediche è possibile solo se il pagamento non viene effettuato in contanti, ma con strumenti tracciabili, ovvero carte di credito, bancomat, carte prepagate, assegni (bancari o circolari), bonifici o versamenti postali. La novità, in vigore dal primo gennaio, è stata introdotta dall’ultima legge di Bilancio per combattere il fenomeno dell’evasione fiscale.
In realtà, la stretta non riguarda tutte le spese sanitarie. Le eccezioni sono tre:
- spese per l’acquisto di medicine o dispositivi medici;
- pagamento di prestazioni sanitarie rese dalle strutture pubbliche;
- pagamento di prestazioni sanitarie rese da strutture private accreditate al servizio sanitario nazionale.
In questi casi si può ancora pagare in contanti e beneficiare della detrazione Irpef.
Per le visite mediche in studi privati, invece, bisogna usare carta, assegno o bonifico, altrimenti nella dichiarazione dei redditi 2021 (che conterrà le spese del 2020) non si avrà diritto alla detrazione. Stesso discorso anche per esami, ricoveri e interventi in strutture private non accreditate al Ssn.
Per poter fruire delle detrazioni in dichiarazione dei redditi, anche per i pagamenti delle spese sanitarie effettuati con metodi digitali e tracciabili, sarà necessario conservare dei documenti cartacei per 5 anni: ma non basterà conservare una copia della fattura o dello scontrino fiscale, perché per poter accedere alle detrazioni IRPEF del19%, si dovrà fornire una prova dello strumento tracciato utilizzato come per esempio la copia del pagamento POS o l’estratto conto.
 
 
 
 
In scadenza le iscrizioni al Corso su modelli gestionali e principi identitari del Terzo Settore
C’è tempo fino al 3 febbraio 2020 per iscriversi alla IV edizione del Corso di Alta formazione Universitaria “Management umanitario e socio-sanitario. Modelli gestionali e principi identitari del Terzo Settore” organizzato dall’Università di Bologna in collaborazione con CRI, Confederazione Nazionale Misericordie d’Italia, AVIS e ANPAS. Il corso si rivolge a operatori di Enti del Terzo Settore impegnati nella pubblica assistenza, e agli interessati ad acquisire competenze in ambito sociosanitario, assistenziale e gestionale. Le lezioni si svolgeranno nel periodo marzo-giugno 2020.
Tra i docenti ci sarà Fabio Lenzi, fondatore e senior partner di IRIS.
 
Scarica qui la brochure , il bando e il calendario delle lezioni
 

 

Documenti
:: NORMATIVE ED ATTI
:: STUDI
:: SITOGRAFIA
:: BIBLIOGRAFIA
:: FOTO GALLERY
Utilita'
:: ACCREDITAMENTO SANITARIO
:: ACCREDITAMENTO SOCIALE
:: ISEE
:: EVENTI FORMATIVI
:: SCADENZE BANDI
:: ARCHIVIO NEWSLETTER
Newsletter